Il 19 marzo alle 18 una santa messa per celebrare san Giuseppe lavoratore, patrono degli artigiani

0

Un momento di raccoglimento per affrontare insieme la difficile situazione che stiamo vivendo, seguendo l’esempio del santo lavoratore per antonomasia: san Giuseppe artigiano. In occasione della solenne ricorrenza del 19 marzo, quando si celebra appunto san Giuseppe lavoratore, patrono degli artigiani, anche con le restrizioni dovute al Covid-19, Confartigianato Imprese di Viterbo organizzerà, in collaborazione con Anap Confartigianato Persone e con la parrocchia dei santi Valentino e Ilario a Villanova, la celebrazione della santa messa officiata dal parroco don Emanuele Germani. La celebrazione si svolgerà venerdì 19 marzo alle ore 18,00 presso la chiesa dei Santi Valentino e Ilario, in via Bonaventura Tecchi 7.

“Il 2021 è l’anno che Papa Francesco ha dedicato proprio a san Giuseppe per il 150° anniversario della proclamazione del santo a patrono della Chiesa universale – spiega il presidente di Confartigianato Imprese di Viterbo, Michael Del Moro -. Crediamo che soprattutto in questo momento di difficoltà sia giusto celebrare, per quanto possibile insieme, distanziati e in sicurezza, la figura di san Giuseppe, esempio di sacrificio e abnegazione, ma anche di capacità di sopportare le prove più difficili”.

“La santa messa del 19 marzo, a cui sono stati invitati anche i rappresentanti delle autorità cittadine, si svolgerà nel rigoroso rispetto delle procedure previste dai protocolli anti contagio – aggiunge il direttore di Confartigianato Imprese di Viterbo, Andrea De Simone -, al fine di garantire la sicurezza dei partecipanti. Abbiamo voluto organizzare questa celebrazione con l’obiettivo di rinvigorire e avvicinare i nostri cuori, alimentando la speranza in questo momento di difficoltà per tutti. Dobbiamo pensare anche al ristoro dell’anima, ce n’è molto bisogno”.

“San Giuseppe era un artigiano, anche lui avrà avuto momenti di sconforto e difficoltà nel suo lavoro – commenta infine don Emanuele Germani, parroco della parrocchia dei santi Valentino e Ilario e responsabile dell’ufficio comunicazioni sociali della Diocesi di Viterbo -. Oggi come allora, con questa stupenda iniziativa di Confartigianato vogliamo chiedere a san Giuseppe di proteggere e confortare tutti gli artigiani che a causa della pandemia soffrono per la mancanza di lavoro e per le difficoltà legate alla crisi economica”.

Si ricorda che anche in zona rossa è possibile partecipare alle funzioni religiose, rispettando le distanze e indossando i dispositivi di protezione. Sull’autodichiarazione, necessaria per gli spostamenti, come motivazione va indicata la partecipazione alla Santa Messa del 19 marzo alle ore 18 presso la chiesa dei santi Valentino e Ilario. Per informazioni e per comunicare la propria presenza alla celebrazione è possibile contattare il numero 0761-337924.

Share.

Comments are closed.