Green Pass obbligatorio in ambito lavorativo pubblico e privato: le prime risposte del Governo alle faq sul decreto

0

 

Confartigianato Imprese di Viterbo informa che il sito del Governo ha aggiornato la pagina delle FAQ (domande frequenti) sulle misure adottate per contenere la pandemia, fornendo alcuni chiarimenti sugli obblighi previsti dal Decreto Legge 127/2021del 16 settembre 2021 per imprese e lavoratori.

Riportiamo qui di seguito uno stralcio delle domande a cui il governo ha dato una prima risposta.

  • I tassisti hanno l’obbligo di controllare il green pass dei clienti?

No, i clienti non hanno l’obbligo di green pass.

  • I clienti che ricevono in casa un idraulico, un elettricista o un altro tecnico dovranno controllare il green pass?

No, in quanto non sono datori di lavoro ma stanno acquistando servizi. Resta fermo che è loro facoltà chiedere l’esibizione del green pass.

  • I privati potranno avere piattaforme per i controlli analoghe a quelle della scuola e del pubblico impiego?

Al momento non sono previste piattaforme analoghe; se ne potrà verificare in seguito la realizzabilità da un punto di vista tecnico ed eventualmente modificare il DPCM che disciplina le modalità di verifica.

  • Chi controlla il libero professionista? E il titolare di un’azienda che opera al suo interno?
    Il libero professionista quando accede nei luoghi di lavoro pubblici o privati per lo svolgimento della propria attività lavorativa viene controllato dai soggetti previsti dal decreto-legge n. 127 del 2021. Il titolare dell’azienda che opera al suo interno viene controllato dal soggetto individuato per i controlli all’interno dell’azienda.
  • Il datore di lavoro della colf o della badante è tenuto a verificare che la dipendente abbia il green pass?

Sì.

  • Chi lavora sempre in smart working deve avere il green pass?

No, perché il green pass serve per accedere ai luoghi di lavoro. In ogni caso lo smart working non può essere utilizzato allo scopo di eludere l’obbligo di green pass.

  • Visto l’obbligo del green pass, nelle aziende si potrà derogare alla regola del metro di distanziamento?

No, il green pass non fa venir meno le regole di sicurezza previste da linee guida e protocolli vigenti.

  • Le aziende che effettueranno controlli a campione sul personale potranno incorrere in delle sanzioni nel caso in cui un controllo delle autorità dovesse riscontrare la presenza di lavoratori senza green pass?

No, a condizione che i controlli siano stati effettuati nel rispetto di adeguati modelli organizzativi come previsto dal decreto-legge n. 127 del 2021.

Con l’entrata in vigore del D.L. sull’obbligo del Green pass per imprese e lavoratori ricordiamo che viene demandato al Datore di Lavoro di definire, entro il 15 ottobre 2021, le modalità operative per l’organizzazione delle verifiche del possesso della certificazione verde COVID-19 prevedendo prioritariamente, ove possibile, che tali controlli siano effettuati al momento dell’accesso ai luoghi di lavoro.

Gli stessi datori di lavoro devono individuare con atto formale i soggetti incaricati dell’accertamento e della contestazione delle violazioni degli obblighi previsti dal medesimo Decreto Legge.

Ricordiamo inoltre l’obbligo di aver redatto, come parte integrante del Documento di Valutazione dei Rischi aziendali l’appendice Covid – 19 redatta ai sensi del Protocollo condiviso di aggiornamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19 negli ambienti di lavoro” emanato il 6 aprile 2021 dai Ministeri del Lavoro e delle Politiche Sociali, della Salute e dello Sviluppo Economico, con il Commissario Straordinario per l’emergenza Covid, l’Inail e sindacati.

Quest’ultimo, ricorda Confartigianato imprese di Viterbo, è il documento che contiene importanti misure che imprenditori e lavoratori devono seguire con attenzione per il contenimento del virus da Covid-19 sul luogo di lavoro.

A tal riguardo l’ufficio Ambiente & Sicurezza di Confartigianato imprese di Viterbo rimane a disposizione ai recapiti telefonici 0761 337942-12 per ulteriori informazioni.

SCARICA QUI IL CARTELLO INFORMATIVO GREEN PASS DA ESPORRE NELLA TUA ATTIVITA’

Share.

Comments are closed.