Vinyluse in esposizione alla MAISON&OBJET

0

De Simone «l’orgoglio di vedere il miglior artigianato artistico del territorio nelle vetrine internazionali»

ioppolo 1

Francesco Ioppolo, imprenditore viterbese creatore di Vinyluse, è da poco rientrato da Parigi dove è stato ospite di una delle vetrine espositive più importanti nel panorama internazionale dell’arredamento e del design per la casa: la MAISON&OBJET.

Giunta alla 20esima edizione, la kermesse è nata da un’idea originale: riunire nella capitale francese gli attori di maggior talento degli universi dell’arredamento e dell’interior design, con la finalità di sedurre i professionisti di tutto il mondo alla ricerca dell’eccellenza, dell’innovazione e delle tendenze emergenti. Nel corso degli anni, questa visione trasversale dell’offerta ha fatto di MAISON&OBJET uno degli appuntamenti prioritari della scena internazionale.

«L’esposizione parigina – spiega Andrea De Simone, direttore di Confartigianato imprese di Viterbo – ha un’importanza strategica per le imprese del settore. Con una media di 85mila visitatori, metà dei quali di provenienza internazionale, rappresenta un’occasione unica per accendere i riflettori sulla qualità del made in nostrano. L’impresa di Francesco Ioppolo, già nota oltre i confini nazionali, rappresenta il meglio del saper fare artigiano del nostro territorio: i manufatti firmati Vinyluse, infatti, sono il frutto della capacità di unire tradizione e innovazione dando vita a prodotti nuovi, unici eppure saldamente ancorati al passato».

ioppolo 2

Evento di punta della moda per la casa, il salone MAISON&OBJET, tenutosi nei giorni compresi tra il 23 e il 27 gennaio scorso, propone un’offerta internazionale a tutto tondo: dagli arredi, ai mobili, passando per gli accessori, i tessili, i profumi, l’universo bambino e l’arte della tavola. Vinyluse, nata nel 2007 grazie alla passione creativa del giovane designer Francesco Ioppolo, perfettamente s’inserisce nel concept parigino con la sua gamma di prodotti, esclusiva e rigorosamente Made in Italy, caratterizzata da wall stickers, oggettistica in acciaio, prodotti tessili e oggettistica realizzata con vecchi dischi in vinile riciclati.
Molto più di un salone, il palcoscenico ospitato nella Ville Lumière mette in scena l’arte di vivere, che unisce business e creatività, rappresentando l’appuntamento per eccellenza per buyer e prescrittori di tutto il mondo. Vinyluse, con la sua carica avanguardista e la qualità della manifattura, ha saputo rappresentare la migliore espressione dell’artigianato artistico italiano, interpretando brillantemente i principi ispiratori della kermesse: decodificare le nuove tendenze, anticipare gli stili di consumo, proporre nuove fonti d’ispirazione, svelare i talenti, promuovere la creazione, stimolare il mercato, creare valore.

Share.

Comments are closed.