Dichiarazione FGAS entro il 31 maggio

0

Entro il prossimo 31 maggio deve essere trasmessa la dichiarazione annuale a carico degli operatori (proprietari) delle applicazioni fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe di calore, e sistemi fissi di protezione antincendio, contenenti 3 kg o più di gas fluorurati ad effetto serra. L’inserimento e la trasmissione dei dati deve avvenire esclusivamente online tramite il sito internet predisposto da ISPRA.

Dovranno essere dichiarate le quantità di emissioni in atmosfera di gas fluorurati ad effetto serra emesse nel corso del 2017, basandosi sui dati contenuti nel registro dell’apparecchiatura. Non dovranno essere inclusi in tale dichiarazione i gas lesivi per l’ozono quali ad esempio R22.

Se invece l’impianto con R22 (purché con carica maggiore di o uguale a 3 kg) e nel corso dell’anno di riferimento ha subito un intervento con sostituzione della carica di R22 con un gas fluorurato presente nella lista, allora l’Utente deve compilare la Dichiarazione, indicando nel campo “Carica di refrigerante” l’equivalente di quanto riporterà nel campo “Quantità aggiunta”. L’Utente può utilizzare il campo Note per spiegare che trattasi di un’apparecchiatura con R22 con carica che si sta (progressivamente) sostituendo con altra sostanza.

L’obbligo di compilazione della Dichiarazione F-GAS, che deve essere fatta ogni anno, secondo la normativa di riferimento, spetta al proprietario dell’apparecchiatura o dell’impianto.

Se il proprietario ha però delegato l’effettivo controllo dell’apparecchiatura o del sistema ad una società esterna (tramite contratto scritto), la trasmissione dei dati contenuti nella dichiarazione deve essere effettuata da quest’ultima.

Il proprietario può anche affidare a Terzi (“persona di riferimento”) la compilazione della dichiarazione; anche in questo caso è necessaria una delega scritta.

Share.

Comments are closed.