Trasporto persone: primo contratto artigiano per il settore di noleggio bus con conducente

0

Importante novità per il settore del trasporto persone che per la prima volta ha una regolamentazione contrattuale per i dipendenti delle imprese artigiane di noleggio autobus con conducente e attività correlate. Il contratto collettivo nazionale è stato siglato il 17 giugno da Confartigianato Autobus Operator, le altre sigle di categoria e da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti.

L’intesa segna un importante risultato del sistema Confartigianato sul piano della rappresentanza contrattuale, in quanto viene data copertura ad un settore storicamente privo di una regolamentazione contrattuale nazionale per le imprese artigiane, costrette quindi ad applicare un contratto stipulato da altro sistema associativo.

Il CCNL, che decorre dal 1° luglio 2019 e scade il 31 dicembre 2020, prevede la contribuzione al sistema della Bilateralità Artigiana (EBNA/FSBA) e, a partire dal 1° gennaio 2010, anche al Fondo Sanarti.
Con l’intesa sono stati recepiti tutti gli accordi interconfederali sul modello contrattuale firmati da Confartigianato, Cna, Casartigiani, Claai, e Cgil, Cisl, Uil. Pertanto il secondo livello contrattuale potrà agire nell’ambito degli spazi offerti dall’accordo interconfederale del 23 novembre 2016.

Sul fronte dell’orario di lavoro è stato previsto che l’orario contrattuale è pari a: 40 ore per i conducenti di autobus, altre figure ausiliarie, opera e impiegati in genere; 42 ore per i conducenti di auto; 44 ore per il personale di custodia e guardiania.

Per quanto riguarda il mercato del lavoro, sono stati regolamentati e adeguati al d.lgs. 81/2015 gli istituti contrattuali quali contratto a termine, il part-time, la somministrazione a tempo determinato, l’apprendistato professionalizzante. In merito a quest’ultimo istituto, considerato che la regolamentazione contrattuale in parola riguarda la imprese artigiane per le quali la legge prevede una normativa specifica, è stato previsto che la durata del rapporto possa essere portata fino al periodo massimo previsto dall’art. 44, c. 2, D. lgs. 81/2015.

Il minimo salariale per il livello C2 (Conducente di Autobus) è pari a euro 1442,56; nell’arco della vigenza contrattuale saranno corrisposte due tranche di incremento ciascuna di euro 31,00, in corrispondenza dei cedolini paga di luglio 2019 e settembre 2020.

 

Share.

Comments are closed.