Confartigianato imprese di Viterbo nasce il 5 giugno del 1950 per volontà di un gruppo di artigiani del territorio che aderiscono alla Confederazione nazionale. L’Associazione è autonoma ed aperta a tutte le componenti dell’imprenditoria artigiana e delle piccole e medie imprese del viterbese. Ad oggi rappresenta oltre 1.200 aziende ed imprenditori che in Confartigianato imprese di Viterbo sono organizzati in 12 Federazioni di categoria.
L’Associazione è un’organizzazione sindacale e apartitica, senza scopo di lucro che si propone la tutela degli interessi economici e sindacali delle imprese associate, promuovendone lo sviluppo anche attraverso l’organizzazione delle stesse per categorie d’attività economiche, per Comuni d’appartenenza ed attivando ogni iniziativa utile al loro progresso.
In particolare l’Associazione per la realizzazione dei propri scopi primari deve:

- Promuovere la crescita dell’Artigianato e delle piccole e medie imprese tramite l’assistenza delle stesse;
- Rappresentare la categoria, partecipando alla vita politica, amministrativa e culturale del territorio, designando o contribuendo a designare propri rappresentanti negli Organismi di cui l’Associazione è chiamata a far parte;
- Diffondere e rafforzare i legami di solidarietà economica e sociale;
- Promuovere ogni qual volta ve ne sia l’opportunità, iniziative atte a creare nuova occupazione ed imprenditoria ed a potenziare quella esistente, mediante l’informazione e la formazione permanente ed ogni altro incentivo;
- Erogare sia direttamente che attraverso società partecipate, prestazioni di servizi in materia economica, societaria, fiscale, di lavoro, amministrativa, previdenziale, finanziaria, assicurativa, ambientale, di formazione e di generale promozione commerciale, il tutto nel rispetto delle normative vigenti in tema di attività professionale e finanziaria e della gestione del risparmio;
- Stipulare convenzioni e contratti collettivi, rappresentare, assistere e tutelare presso Enti ed Organismi di qualsiasi natura e presso privati, gli associati per la soluzione di problemi economici professionali, sindacali, tecnici, sociali ed assistenziali etc. .
- Designare e/o nominare propri rappresentanti in Enti, Organismi, Commissioni, etc. etc.;
- Organizzarsi sia in proprio che attraverso società partecipate, per l’elaborazioni dati e la tenuta e conservazione delle scritture contabili ed amministrative delle imprese associate;
- Assistere le imprese associate in eventuali controversie contro la Pubblica Amministrazione ed Enti diversi;

- Favorire la costituzione di Consorzi e Cooperative, tra gli associati iscritti, per i fini connessi al miglioramento dell’attività produttiva delle imprese;

- Consultare ed informare periodicamente gli associati su ogni materia anche di natura non sindacale, attraverso i propri mezzi d’informazione;

- Promuovere e coordinare iniziative atte a potenziare la produzione artigiana ed il suo collocamento, mediante l’incontro tra domanda ed offerta, tramite l’organizzazione in proprio e per conto di terzi di fiere mostre e manifestazioni;

- Facilitare agli associati la disponibilità di tecnologie, macchine e strumenti di lavoro, nonché l’acquisizione di beni immobili da destinare all’esercizio dell’attività ;

- Organizzare e coordinare l’attività delle diverse categorie professionali costituite al suo interno;

- Organizzare incontri, conferenze e corsi d’aggiornamento e di formazione per gli associati al fine di favorire l’adeguamento delle strutture interne delle imprese alle normative vigenti sulle materie riguardanti i singoli settori economici di appartenenza;

- Promuovere, divulgare, e redigere richieste di finanziamenti e contributi a favore degli associati;

- Promuovere e organizzare in proprio o attraverso soggetti terzi tutti gli adempimenti necessari agli associati per la certificazione ed iscrizione negli albi specifici di categoria;

- Svolgere ogni altro compito inerente e conseguente agli scopi sociali, come fornire ogni tipo d’assistenza e consulenza in materia di gestione aziendale, di insediamenti produttivi, di import/export e della produzione.

Per il conseguimento degli scopi sociali, l’associazione potrà attivare tutte le iniziative ritenute idonee come a puro titolo esemplificativo e non esaustivo:

- Partecipare al capitale di Società di servizi;
- Istituire sedi secondarie ed Uffici di zona;
- Redigere, stampare e diffondere report periodici, pubblicazioni e stampati di qualunque tipo;
- Promuovere gestire e favorire lo svolgimento di programmi di formazione ed aggiornamento nel campo delle tecniche gestionali, anche a mezzo di corsi, seminari, riunioni per gli associati e non;
- Aassumere partecipazioni ed interessi in Enti, Imprese, Società ed Organismi in genere la cui attività sia ritenuta idonea connessa o pertinente o comunque adeguata agli scopi sociali, nonché compiere qualunque atto di natura economica, finanziaria, mobiliare ed immobiliare ritenuta utile al raggiungimento degli scopi sociali.

L’associazione s’impegna altresì a promuovere con le Associazioni mandamentali consorelle e nell’ambito della Confartigianato forme di manualità reciproca, e di coordinamento, finalizzate al miglioramento dell’ assistenza prestata, alla riduzione dei relativi costi ed al potenziamento della presenza dell’Associazione nel territorio di competenza.

L’associazione per il conseguimento dell’oggetto sociale potrà anche avvalersi dei finanziamenti che la Comunità Europea, lo Stato, le Regioni, le Province, i Comuni e gli Enti locali in genere, destinato alla realizzazione delle attività associative.

Confartigianato imprese di Viterbo è presente in maniera capillare in tutta la Provincia, con una sede direzionale e 10 sedi sul territorio.

La mission

L’Associazione rappresenta gli interessi del sistema della piccola e media impresa nel territorio locale ed eroga i servizi necessari per la crescita competitiva delle aziende associate.